Livelle laser, cos’è il grado di protezione IP e a cosa serve

Quanto può durare una livella laser? Su questo punto si appuntano dubbi e perplessità, in considerazione del fatto che non è facile stabilirlo ‘a priori’. Un modo, però, c’è per individuare i modelli più longevi ed è quello di controllare i valori IP, segnalati nella scheda del prodotto. Intanto, cosa si intende per IP? Con questa sigla, che sta per International Protection, si indica il grado di protezione da polvere e acqua o pioggia. Più alto è il valore e più resistente e, di conseguenza, più duratura sarà la livella. Alcuni modelli laser, come potete vedere visitando il sito www.livellelaser.it, rilevano un indicatore IP54, che è già buono per preservare la livella dall’azione aggressiva di polvere e intemperie, ma ve ne sono altri ancora più efficaci sotto questo profilo, come le livelle laser IP66, praticamente indistruttibili, testate per resistere alla minaccia di pulviscolo e rovesci improvvisi se si lavora in esterna.

La regola, se si vuole che la livella duri più a lungo, è acquistare un modello con un IP pari o superiore a 54. Oltre all’IP,  nelle moderne livelle laser anche la fonte di alimentazione è un fattore di ‘distinguo’ nella scelta del modello da acquistare. L’obiettivo dell’acquirente è comprare una livella a batterie con un’autonomia più lunga possibile, per non avere il cruccio di doverle cambiare spesso ed anche per assicurarsi un risparmio, dati i costi delle ricariche. Cercando livelle con batterie più durevoli si avrà una sostanziale convenienza calcolabile nel tempo. Un altro dilemma sulle livelle laser è il tema della sicurezza. Sono in molti a temere che questi strumenti possano avere delle ripercussioni sulla salute degli utilizzatori. Quanto c’è di vero nelle notizie allarmistiche che tacciano di pericolosità questi attrezzi?

I timori sono dettati dalla presenza dei raggi laser noti considerati potenzialmente pericolosi per occhi e pelle. Non si hanno evidenze di danni a persone per l’uso di questo tipo di strumenti, ma per sicurezza e a titolo precauzionale, quando si usa una livella laser si possono indossare occhiali protettivi e guanti. Inoltre, se nelle vicinanze sono presenti persone, soprattutto bambini, si suggerisce di non indirizzare nella loro direzione il puntatore laser circoscrivendo il proprio spazio di lavoro.